Loading...
CORSI2019-06-01T13:21:50+02:00

Lingua Giapponese

Il corso di Lingua giapponese si propone di offrire ai partecipanti gli strumenti per affrontare conversazioni di tipo quotidiano, leggere e scrivere testi, approfondire non solo la lingua ma anche aspetti della cultura giapponese.

Saranno attivati corsi di vario livello (base, primo e secondo livello) e corsi individuali e di perfezionamento relativi a: Esami JLPT, Kanji e kaiwa (conversazione).

Insegnanti madrelingua.

Cucina casalinga Giapponese

La cucina giapponese non è solo sushi o tempura:
le maestre e i maestri giapponesi vi presenteranno la cucina casalinga giapponese. L’obiettivo del corso è conoscere i piatti quotidiani del popolo nipponico e imparare a realizzarli. Saranno attivati corsi di vario livello con maestri giapponesi

Calligrafia giapponese – Shodo

Lo Shodo, arte della Calligrafia giapponese, è una forma espressiva profondamente spirituale che ha una tradizione di centinaia di anni; non si tratta di un semplice esercizio di bella scrittura ma è una delle più antiche e importanti forme d’arte di tutto l’Oriente.
Il termine Shodo significa letteralmente la via (Do) della scrittura (Sho) dove il termine “Via” sta ad indicare un percorso di crescita interiore. Scopo della Calligrafia giapponese, secondo lo spirito Zen, è di aiutare le persone a raggiungere una miglior sintonia con la parte più profonda del loro essere alla ricerca della felicità personale.
Il corso è condotto da maestre giapponesi.

Ikebana

Ikebana, arte molto antica, è un termine giapponese che si riferisce alla disposizione dei fiori recisi, anticamente conosciuta come kadō (via dei fiori) ed era intesa come strumento di elevazione spirituale secondo i principi dello Zen.
L’Ikebana nasce in Oriente (India e Cina ), ma solo nel complesso mondo artistico e religioso del Giappone trova terreno fertile per il proprio sviluppo, trasformandosi da disciplina di forte ispirazione filosofico-religiosa, di meditazione ed elevazione spirituale a squisita arte decorativa, in cui il rapporto tra uomo e natura diventa la chiave per una conoscenza più completa di se stessi.
L’Ikebana non è soltanto una mera ed elegante composizione floreale, ma è una meditazione attiva che aiuta a creare uno stato di calma e serenità per riuscire a contattare il proprio mondo interiore.

Il corso è condotto da una maestra giapponese.

Cerimonia del tè

La Cerimonia del tè (Cha no yu) è un rito sociale e spirituale della cultura giapponese, legato al Buddismo e alla filosofia zen, le cui funzioni principali sono di ordine sociale, estetico e religioso. Obiettivi della Cerimonia sono il raggiungimento di armonia con la natura e una pace interiore che favorisca la meditazione.
Il corso è condotto da una maestra giapponese.

« Il cuore della Cerimonia del tè consiste nel preparare una deliziosa tazza di tè, disporre il carbone in modo che riscaldi l’acqua, sistemare i fiori come fossero nel giardino, in estate proporre il freddo, in inverno, il caldo, fare tutto prima del tempo, preparare per la pioggia e dare, a coloro con cui ti trovi, ogni considerazione »

(Sen no Rikyū)

Tsumami-zaiku

Lo Tsumami-zaiku è un’antica arte tradizionale giapponese diffusasi nel periodo Edo (1603-1868) e consiste nella realizzazione a mano di piccoli oggetti e monili che prevedono l’utilizzo delle stoffe preziose dei kimono, tagliate in piccoli pezzi e poi piegate, cucite o incollate a mano.

Il corso è condotto da una maestra giapponese.

Vestizione Yukata – Kitsuke

Lo Yukata è un genere di Kimono (kimono estivo) in cotone, caratterizzato da disegni vivaci floreali e lo si indossa all’aperto nei giorni dei festival (Matsuri). Lo Obi, la cintura che completa lo Yukata, può essere allacciato in modi diversi per completarne l’eleganza e la raffinatezza. Ci sono Yukata sia femminili che maschili.

La dimostrazione è condotta da maestre giapponesi.

Origami

Con il termine Origami si intende l’antica arte giapponese di piegare la carta così da creare figure di ogni tipo: farfalle, fiori, pesci e mille altre oggetti realizzati con un semplice “pezzo di carta”. L’origine degli Origami giapponesi è strettamente legata alla religione shintoista e la valenza sacrale della carta è anche testimoniata dal fatto che in giapponese la parola “carta” e “Dei” si pronunciano entrambe kami.

Le prime forme di Origami erano costituite da semplici strisce di carta piegate in forme geometriche e, unite ad un filo o ad una bacchetta di legno, utilizzate per delimitare gli spazi sacri.

Ceramica

Utilizzando la tecnica del tornio a mano, creiamo un oggetto originale e personalizzato, sotto la direzione di Maestre giapponesi. Si parte da una semplice tazza, per arrivare ad oggetti più complessi.